Rave di segrate un morto: la caccia alle streghe cominci! tekno sotto accusa.

un morto non è cosa da poco.

ma come al solito più che un ragazzo è merce per giornalisti, che come avvoltoi hanno trovato qualcosa su cui lanciarsi.

dal nostro punto di vista è kiaro ke qualsiasi deriva repressiva sia un errore.

la riduzione del riskio e del danno sono le unike rispote ke un atteggiamento responsabile consigli.

se poi consideriamo le cifre di 4 morti in 10 anni ci rendiamo conto ke il party è meno pericoloso di usare il phon senza scarpe o di usare il gas per cucinare.

il RITO dell FESTA, il BACCANALE, la trance ossessiva sono forse alcune delle cose più antiche della storia e della cultura umana.

tekno surf articolo1

tekno surf articolo2

tekno surf articolo3

tekno surf articolo4

Annunci

Una Risposta to “Rave di segrate un morto: la caccia alle streghe cominci! tekno sotto accusa.”

  1. A questa società del cazzo non importa della vita di “noi giovani” importa solo ed esclusivamente il Dio Denaro se si muore nelle discoteche va tutto ok i soldi sono arrivati in cima alla piramide sociale, se si muore in un cazzo di prato senza rompere a nessuno allora puntano il dito e accusano..ma si può?? l’unico vero problema per loro è il concetto di autocrearsi il proprio divertimento come accade ai rave, è la filosofia migliore che esista: io sono qui a divertirmi come sei qui a divertirti tu quindi ti rispetto. Fanculo alle discoteche fottute, ai locali e al sistema in generale!! La droga è ovunque,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: